Parlare in pubblico è una tra le competenze più richieste

Parlare In Pubblico

Ma cosa vuol dire parlare in pubblico?

Parlare in pubblico fa venire in mente i comizi, i convegni, le prediche... Una persona su un palco che parla a centinaia di persone. Questo è certamente un aspetto, ma non è il solo. 

Parlare in pubblico può voler dire intervenire in una riunione durante una discussione, intervenire in un meeting presentando una proposta di progetto o i risultati di un  lavoro.

Parlare in pubblico significa anche tenere un corso di formazione, intervenire come testimone in un workshop.

Ecco perché la competenza "soft" del parlare in pubblico è importante non solo per le figure commerciali, ma un po' per tutti in azienda o nella professione, per non parlare degli imprenditori o dei neoimprenditori che devono ancora "vendere" la loro idea, i loro prototipi al mercato. 

Parlare in pubblico è una competenza che ha le sue origini nell'oratoria, ricordate Cicerone & Co.?

Fare teatro è senz'altro un buon esercizio, ma il parlare in pubblico in ottica "lavorativa" non è proprio l'oratoria, la declamazione... Non è più questo che viene consigliato al giorno d'oggi.

Oggigiorno parlare in pubblico è una competenza che si può acquisire preparandosi e riflettendo bene sulle componenti della comunicazione:

  • l'audience - chi ci ascolterà, a chi è diretto il messaggio
  • l'obiettivo - cosa vogliamo trasmettere: convincere, vendere, ottenere consenso, partecipazione
  • la struttura - un discorso con un filo logico semplice e lineare è facile da seguire
  • i supporti visivi - le slide, le immagini, i video oggi si usano molto, non sono necessari in senso stretto, ma possono essere più efficace della parole in alcuni casi e quindi sostituirsi ad esse
  • la durata dell'attenzione - i monologhi lasciamoli in teatro! 

Parlare in pubblico fa paura a molti, ma se pensiamo che non vuol dire solo parlare a centinaia di persone e che ci si può preparare  e provare, beh... la paura può anche sfumare! 

Un esempio di traccia per la preparazione senza leggere libri interi o partecipare a corsi è fornita da un articolo letto di recente sul web e che consiglio vivamente per preparare un discorso in pubblico o una presentazione. 

In alternativa o a complemento ci si può rivolgere a un business coach: supportarvi nel migliorare le competenze chiave è il suo lavoro!

Informazioni sull'autore
Cristina Gianotti
cristina.gianotti@goodgoing.it
Mi occupo da oltre dieci anni di Coaching - Career, Executive e Business Coaching – a supporto di: manager, professionisti, imprenditori interessati ad investire su stessi e sulla propria crescita professionale. Vengo da un background di consulenza direzionale, management e imprenditoria. Nel 2016 ho pubblicato il mio primo libro "E' facile cambiare lavoro se sai come fare" con bookabook. Nel 2018 il mio secondo sul networking: "Connecting Dots: il networking, questo sconosciuto".

comments powered by Disqus

Ricerca

Argomenti

Consigliati

Voglio crescere nella mia professione

Sei una persona preparata e dedita alla tua attività: come puoi fare carriera e migliorare la tua posizione lavorativa? Contattaci per una consulenza.


Sono in cerca di un orientamento

Per proporsi bene sul mercato del lavoro occorre partire da se stessi, capire attitudini e punti di forza. Il Career Coaching può aiutarti. Contattaci


Voglio sondare il mercato

A un certo punto si vuole cambiare: cambiare ruolo nella stessa azienda, cambiare azienda…il Coaching può darti la guida per scegliere il meglio.


Potrei fare il consulente?

Diventare consulente e mettersi in proprio, un ruolo cambiato negli ultimi decenni e che può offrire buone opportunità se hai la stoffa per coglierle.


Ho la stoffa dell'imprenditore?

Diventare imprenditore, dare vita a un nuovo progetto e creare posti di lavoro: se non sai come fare contattaci e scopri che imprenditore sei.

Ultime Pubblicazioni

"Cigni selvatici" di Jung Chang

Un libro per comprendere il paese in cui viaggi: uno strumento piacevole ed efficace!


"Sergio Marchionne" di Tommaso Ebhardt

Un libro da portare in viaggio: per divertirsi, per imparare, per confrontarsi, per aprire la mente.


"Un indovino mi disse" di Tiziano Terzani

Prova ad adottare un libro come compagno di viaggio. La lettura valorizza e amplifica l'esperienza che stai vivendo.


Christine Lagarde ha partecipato a ELLE Active! Paris, e noi?

Anche la nostra Cristina Gianotti ha partecipato a ELLE Active! Milano lo scorso novembre, la manifestazione di ELLE a favore delle donne!


Too much

Che sia il momento di dire basta?

Questo sito utilizza cookies per una migliore esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più o vuoi cambiare le impostazioni del tuo browser, visita la nostra Privacy Policy
Accetto