Sapersi vendere per rientrare nel mondo del lavoro

Intervista Comportamentale

Quante persone ci sono in giro che parlano di sé credendo di dire cose interessanti e utili agli altri.

Oppure manager che intervistano dei candidati per la loro azienda e invece che ascoltarli e verificare se possono dare un contributo al business della loro azienda appunto, parlano di se stessi e soprattutto giudicano l’interlocutore in base a quanto questo ricalca le loro parole.

Quanti ultimamente usano LinkedIn come se fosse Facebook per “farsi belli” e avere dei “like”? Va benissimo condividere la conoscenza o sottolineare alcuni post di particolare rilevanza o innovatività, ma pubblicizzarsi per normali corsi di formazioni tenuti qui e là, … anche no!

Avete presente il manager che fa attività pro-bono di mentoring per le start-up in realtà per mettersi in mostra e avere un palcoscenico?

Perché questa riflessione/constatazione è importante per una persona che cerca nuove opportunità professionali?

Perché il mercato valuta positivamente le persone che offrono qualcosa di concreto e … i ruoli ricoperti in azienda non danno l’idea che uno sappia fare qualcosa. 

Quello che dimostra che uno sa fare qualcosa sono degli esempi concreti di quanto fatto: un progetto, una vendita, una negoziazione. Anzi parlare solo di aziende in cui si è lavorato o di ruoli ricoperti è controproducente. Fa pensare ad una persona legata a modelli di azienda gerarchica, in cui la conoscenza non è condivisa, la carriera legata all'anzianità, il potere al numero di persone coordinate ...

I manager, in particolare maschi, restino pure vanesi se vogliono, ma in campo professionale quando vogliono “fare colpo” si riempiano la bocca di fatti, di risultati, di team condotti alla meta, di metodi innovativi studiati e applicati, … di umiltà.

Può essere umile anche una persona che sulla carta … "non lo diresti mai".

Un esempio reale!

Poco tempo fa ho condotto un workshop sul "Passaggio da lavoro dipendente a lavoro autonomo" e ho portato come testimone di questa
evoluzione - che interessa, o interesserà, tutti i “baby boomer” - un ex dirigente di una grossa banca. 

Direste mai che questa persona faccia consulenza alle PMI e che per arrivarci si sia tirato su le maniche, come si dice, e abbia studiato come estrarre i dati da SAP e manipolarli in Excel per produrre dati per il controllo di gestione in una piccola azienda? O che si sia studiato tramite un corso (e non solo letto su internet) in cosa consiste lo strumento del business model canvas e che per iniziare l’attività come consulente abbia lavorato gratis e senza rimborso spese!!!

Chapeu. Così si fa!

Informazioni sull'autore
Cristina Gianotti
cristina.gianotti@goodgoing.it
Mi occupo da oltre dieci anni di Coaching - Career, Executive e Business Coaching – a supporto di: manager, professionisti, imprenditori interessati ad investire su stessi e sulla propria crescita professionale. Vengo da un background di consulenza direzionale, management e imprenditoria. Nel 2016 ho pubblicato il mio primo libro "E' facile cambiare lavoro se sai come fare" con bookabook.

comments powered by Disqus

Ricerca

Argomenti

Consigliati

Voglio crescere nella mia professione

Sei una persona preparata e dedita alla tua attività: come puoi fare carriera e migliorare la tua posizione lavorativa? Contattaci per una consulenza.


Sono in cerca di un orientamento

Per proporsi bene sul mercato del lavoro occorre partire da se stessi, capire attitudini e punti di forza. Il Career Coaching può aiutarti. Contattaci


Voglio sondare il mercato

A un certo punto si vuole cambiare: cambiare ruolo nella stessa azienda, cambiare azienda…il Coaching può darti la guida per scegliere il meglio.


Potrei fare il consulente?

Diventare consulente e mettersi in proprio, un ruolo cambiato negli ultimi decenni e che può offrire buone opportunità se hai la stoffa per coglierle.


Ho la stoffa dell'imprenditore?

Diventare imprenditore, dare vita a un nuovo progetto e creare posti di lavoro: se non sai come fare contattaci e scopri che imprenditore sei.

Ultime Pubblicazioni

Ce l’hai il tuo personal brand online? E riesci a fare carriera grazie a questo?

Oggigiorno il personal brand è un must, ma un conto è averlo, un conto è che funzioni per lo scopo che ci siamo proposti: cercare/cambiare lavoro.


Sapersi vendere consiste nel sapere cosa si ha da offrire e saperlo comunicare. Senza mentire però!

Il mercato del lavoro è un mercato come tanti altri, con i suoi pro e i suoi contro. Una certa etica però dovrebbe sempre prevalere, a partire da noi.


Estate tempo di libri…

Un libro è il compagno che non deve mancare nelle tue mancanze, per divertirti, riflettere, ispirarti...


Avere successo nel lavoro: una lunga strada per arrivarci e tanta energia per mantenerlo

Il lavoro è collegato spesso al successo nella vita. Ne può essere una determinante. Come raggiungere il successo e soprattutto come mantenerlo?


Il lavoro dei sogni? Istruzioni "alternative" per cercarlo e riconoscerlo!

Il lavoro dei sogni? Istruzioni "alternative" per cercarlo e riconoscerlo!

Questo sito utilizza cookies per una migliore esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più o vuoi cambiare le impostazioni del tuo browser, visita la nostra Privacy Policy
Accetto