Una sola carriera lavorativa? No, almeno due! – III parte

Images0 Immsq9 D

L’articolo di Luigi Rigolio, letto di recente e intitolato “Partendo da Peter Drucker: la seconda vita lavorativa dei knowledge workers", mi dà lo spunto per commentare la tesi dell’autore dell’articolo sulla possibilità di avviare una seconda carriera solo grazie al network.

Rigolio sostiene:

La seconda vita professionale è possibile solo grazie a un network, che si ampia e consolida anche grazie alla fiducia che si conquista sul campo, ciò permette di sganciarsi gradualmente dalla nostra prima identità lavorativa.

– Luigi Rigolio

E cita anche Peter Drucker direttamente:

Organizations are no longer built on force but on trust. The existance of trust between people does not necessarily mean that they like one another. It means that they understand one another. Taking responsability fro relationship is therefore an absolute necessity. It is a duty. Whether one is a member of the organization, a consultant to it, a supplier, or a distributor, one owes that responsability to all one’s coworkers: those whose work one depends on as well as those who depend on one’s own work

– Peter Drucker, Managing onesof, HBSR 1999

Il network diventa sempre più importante nell'individuare e cogliere nuove opportunità professionali mano a mano che il nostro profilo diventa complesso e quello che gioca - come ci hanno detto sopra - è la fiducia più che la technicality.

Un esempio

Ingegnere con MBA, ha speso la prima carriera nell'ambito della consulenza di direzione. Raggiunti in fretta gli obiettivi professionali posti all'inizio della sua storia professionale, a 40 anni ha cercato altro spendendo un anno in varie direzioni e studiando anche.

Al termine di un Master in Executive Coaching, appassionata da questa nuove metodologia di "consulenza" , ha trovato un'opportunità di lavoro (quindi pagata!) grazie alla sorella di un ex collega che le ha dato l'opportunità di entrare in un nuovo mercato/settore, quello dell'HR.

A parte l'illuminismo della sorella a cui è eternamente riconoscente, la persona in questione - a quasi 60 anni - può affermare chiaramente di aver percorso una vera seconda carriera, ormai del tutto comparabile con la prima per successi, soddisfazioni, anni spesi, persone conosciute, progetti svolti, …

Ve lo auguro!

GoodGoing!

I professionisti di GoodGoing! vi aiutano ad elaborare una seconda carriera non banale e che regga a medio termine. Alcuni di loro sono alla seconda carriera, altri hanno accompagnato persone in questo nuovo percorso.

Contattateci per saperne di più.

Informazioni sull'autore
Cristina Gianotti
cristina.gianotti@goodgoing.it
Cristina Gianotti si occupa da oltre quindici anni di Coaching - Career, Executive e Business Coaching – a supporto di: manager, professionisti, imprenditori interessati a investire su stessi e sulla propria crescita professionale. Viene da un background di consulenza direzionale, management e imprenditoria. Nel 2016 ha pubblicato il suo primo libro "E' facile cambiare lavoro se sai come fare" con bookabook. Nel 2018 il suo secondo sul networking: "Connecting Dots: il networking, questo sconosciuto".

comments powered by Disqus

Ricerca

Consigliati

Voglio crescere nella mia professione

Sei una persona preparata e dedita alla tua attività: come puoi fare carriera e migliorare la tua posizione lavorativa? Contattaci per una consulenza.


Sono in cerca di un orientamento

Per proporsi bene sul mercato del lavoro occorre partire da se stessi, capire attitudini e punti di forza. Il Career Coaching può aiutarti. Contattaci


Voglio sondare il mercato

A un certo punto si vuole cambiare: cambiare ruolo nella stessa azienda, cambiare azienda…il Coaching può darti la guida per scegliere il meglio.


Potrei fare il consulente?

Diventare consulente e mettersi in proprio, un ruolo cambiato negli ultimi decenni e che può offrire buone opportunità se hai la stoffa per coglierle.


Ho la stoffa dell'imprenditore?

Diventare imprenditore, dare vita a un nuovo progetto e creare posti di lavoro: se non sai come fare contattaci e scopri che imprenditore sei.

Ultime Pubblicazioni

Come fare una prima buona impressione e "vivere" di questa!

Quanto è importante fare una buona impressione è noto. Ma come si fa? Vediamo insieme alcuni "trucchi" del mestiere.


Third Kiss: come comunichi in particolare in inglese o in un'altra lingua straniera?

Con la scusa dell'inglese vediamo come comunicare al meglio in ambito professionale: in caso di selezioni, presentazioni, negoziazioni, ecc.


Online learning: cosa ci distingue?

E-Learning classico, social learning, gamification e Academy


Che ruolo può svolgere un Communication Coach for English nel processo di selezione e assunzione di un candidato

In molti si chiedono che ruolo può svolgere un Communication Coach for English nel processo di selezione e assunzione. Vediamo un caso concreto.


La vostra organizzazione dispone già di una “Corporate Academy”?

I vantaggi di appoggiarsi ad una società di grande esperienza come Moovs con GoodGoing!

Questo sito utilizza cookies per una migliore esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più o vuoi cambiare le impostazioni del tuo browser, visita la nostra Privacy Policy
Accetto