Mettete che vi piace viaggiare nel cv: cosa vuol dire?

Psicologia E Viaggiare1 1024X520

Una volta nel cv in Italiano non erano consigliati, mentre lo sono sempre stati in quello in Inglese.

Ora c’è un ritorno a mettere qualcosa di personale nel cv, per una serie di motivi:

si riconosce che la vita professionale e la vita privata non sono poi così distanti, competenze o abilità maturati fuori dal lavoro possono essere messe a disposizione anche in azienda con soddisfazione per il singolo e per l’azienda,

c’è talmente tanta concorrenza che magari qualcosa di particolare non dico che ti faccia scegliere nella prima fase di selezione del cv ma può creare uno spunto per stringere un legame con i selezionatori e farsi ricordare oltre che per le proprie competenze aziendali anche per esempio per i viaggi,

si parla molto di personal branding: anche i viaggi contribuiscono alla costruzione del proprio brand, ci avevate pensato?

Sul tema viaggio io me la cavo piuttosto bene: non sono un’eccellenza assoluta, ma ho visitato più di 70 paesi singoli al mondo (gli USA valgono 1, se dovessi contare i singoli stati dovrei aggiungere un paio di decine di stati).

Nei colloqui quindi o se leggo un profilo (su carta, su mail, su Lin, su un giornale o altro) noto se uno viaggia e interpreto. Un conto è viaggiare in certi posti, negli stessi posti, oppure…

Insomma si apre un mondo. Che può essere frutto di valutazione.

La valutazione degli interessi extraprofessionali in una selezione di personale

Cosa si impara viaggiando? Ad aprire la mente, a incontrare persone diverse in tanti sensi, ad affrontare i problemi più disparati, a “prendersi in mano”, a curiosare, a imparare, a imparare facendo, a togliersi dei pregiudizi, ….

Dico viaggiare e non fare una vacanza o prendere l’aereo per andare in un resort a Santo Domingo e stare nel resort per 15 gg. Intendiamoci.

Partire

con uno sguardo nuovo

un animo disponibile

orecchie per ascoltare

mani per stringerne altre

semplicità per stupirsi

sincerità per rimettersi in discussione

non esigere nulla

accontentarsi di poco.

Per vivere alla giornata

 e gustare l'essenziale...

(anonimo)

In fondo il viaggio è la metafora della vita e quindi anche della vita in azienda, con i suoi alti e bassi, con i suoi cambiamenti, con i suoi programmi rispettati e disattesi, con il tuo ruolo, con le tue relazioni, … ci hai mai pensato?

Ecco allora che se selezioni per la tua azienda o per il tuo cliente è bene prendere in considerazioni anche i segnali deboli o trasversali che vengono dagli interessi extraprofessionali come i viaggi ad esempio.

Viceversa se sei ora dalla parte del candidato valorizza anche questi aspetti … per distinguerti.

Curare le persone che si rivolgono a noi in GoodGoing! vuol dire lavorare di fioretto, di fino, badare a tanti segnali ed elementi per aiutarti a fare la differenza!  

Informazioni sull'autore
Cristina Gianotti
cristina.gianotti@goodgoing.it
Mi occupo da oltre dieci anni di Coaching - Career, Executive e Business Coaching – a supporto di: manager, professionisti, imprenditori interessati ad investire su stessi e sulla propria crescita professionale. Vengo da un background di consulenza direzionale, management e imprenditoria. Nel 2016 ho pubblicato il mio primo libro "E' facile cambiare lavoro se sai come fare" con bookabook. Nel 2018 il mio secondo sul networking: "Connecting Dots: il networking, questo sconosciuto".

comments powered by Disqus

Ricerca

Argomenti

Consigliati

Voglio crescere nella mia professione

Sei una persona preparata e dedita alla tua attività: come puoi fare carriera e migliorare la tua posizione lavorativa? Contattaci per una consulenza.


Sono in cerca di un orientamento

Per proporsi bene sul mercato del lavoro occorre partire da se stessi, capire attitudini e punti di forza. Il Career Coaching può aiutarti. Contattaci


Voglio sondare il mercato

A un certo punto si vuole cambiare: cambiare ruolo nella stessa azienda, cambiare azienda…il Coaching può darti la guida per scegliere il meglio.


Potrei fare il consulente?

Diventare consulente e mettersi in proprio, un ruolo cambiato negli ultimi decenni e che può offrire buone opportunità se hai la stoffa per coglierle.


Ho la stoffa dell'imprenditore?

Diventare imprenditore, dare vita a un nuovo progetto e creare posti di lavoro: se non sai come fare contattaci e scopri che imprenditore sei.

Ultime Pubblicazioni

Christine Lagarde ha partecipato a ELLE Active! Paris, e noi?

Anche la nostra Cristina Gianotti ha partecipato a ELLE Active! Milano lo scorso novembre, la manifestazione di ELLE a favore delle donne!


Too much

Che sia il momento di dire basta?


Giovani! non andate via dall'Italia. Cercate un lavoro prima in Italia

E' possibile cercare un'opportunità professionale in Italia, non si deve subito cedere ed emigrare. Si può fare con un supporto professionale!


Chi è Stefano Carlo Longo, cofondatore di GoodGoing! e cosa può fare per te?

Un professionista di lunga esperienza nel settore consulenza direzionale e nell'IT nel Business Development, nelle Vendite e nel Marketing


Chi è l'ideatrice e la fondatrice di GoodGoing! e cosa può fare per te?

Una breve presentazione di Cristina Gianotti e della sua mission rivolta ai lavoratori italiani

Questo sito utilizza cookies per una migliore esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più o vuoi cambiare le impostazioni del tuo browser, visita la nostra Privacy Policy
Accetto