Troppo tardi per rimettersi in gioco nel mondo del lavoro?

Qui E Ora

Ma… è troppo tardi?

Non è mai troppo tardi per riprendersi la vita. Inizia ora!

Il famoso “qui ed ora” non è infatti solo una frase fatta, ma è un concetto spirituale molto antico.

In altre parole, non sono solo i guru della porta accanto a predicare il qui ed ora, ma fin dai tempi antichi i maestri spirituali di tutte le tradizioni indicano nell’Adesso, la chiave d’ingresso alla dimensione spirituale.

Se vai in chiesa ti sarà capitato di ascoltare durante la lettura dei Vangeli frasi come:

Non preoccupatevi dunque del domani, perché il domani si preoccuperà di se stesso.

– From the Gospel according to Matthew, 6,24-34

oppure

Nessuno che abbia messo la mano all’aratro e poi riguardi indietro è adatto al regno di Dio.

– From the Gospel according to Luke 9-32

In maniera simile l’intera essenza dello Zen consiste nell’arte del camminare sul sottile filo dell’Adesso: essere completamente presenti a sé stessi, in ogni istante della propria esistenza, così che nessun problema, nessuna sofferenza, nulla che non sia ciò che sei nella tua essenza può sopravvivere in te. Il grande maestro Zen Rinzai, per distogliere l’attenzione dei suoi allievi dal tempo, spesso alzava il dito e domandava lentamente:

“Che cosa manca in questo momento?”

Un interrogativo potente posto per portare l’attenzione in profondità nell’Adesso.

Una domanda analoga tipica della tradizione Zen è questa:

” Se non Ora, quando?”

L’ Adesso è centrale anche nella tradizione del Sufismo, il ramo mistico dell’Islam.

Un famoso detto Sufi recita:

Il Sufi è figlio del tempo presente.

Il grande poeta persiano e maestro del Sufismo, Rumi, scrive:

Passato e futuro velano Dio alla nostra vista; bruciateli entrambi col fuoco.

E ancora Meister Eckart uno dei più importanti teologi, filosofi e mistici del Medioevo cristiano, riassume tutto questo in una mirabile citazione:

Il tempo è ciò che impedisce alla luce di raggiungerci. Non vi è verso Dio ostacolo maggiore del tempo.

Per approfondimenti leggi l’articolo "Qui e Ora".

Qui e Ora (115 kb.)

Molto spesso incontro persone che non sono soddisfatte della loro vita professionale e si chiedono: "Non sarà troppo tardi?"

Faccio un esempio: mi contatta, trovandomi sul web, una donna di mezza età, una

libera professionista da sempre, con uno studio associato non solo avviato, ma di successo.

Crisi di mezza età… Non indago, non faccio la psicologa pur avendo formazione, sensibilità e maturità (intelligenza emotiva in una parola) tali da poter considerare la persona e le sue problematiche nell’insieme.

Questa persona – la chiameremo Paola per semplificare – non è scontenta del suo lavoro, semplicemente vorrebbe fare qualcosa di diverso o in modo diverso. È tanto che ci pensa… ma da sola non si è mai decisa.  Ha scoperto che esiste la figura del career coach e mi ha contattato.

La mia risposta è che… di si può/ si deve fare. Ci si deve riprendere la vita in mano e viverla ogni anno, anzi ogni minuto. Anche a 56 anni, anche a Torino, anche facendo l’architetta.

Io in primis ho fatto lo stesso a 42 anni, a Milano, facendo l’ingegnera.  Sono io stessa l’esempio di quello che gli altri fanno con il mio supporto. Mio marito è un altro esempio. E siamo persone normali.

Ci sono persone come Paola o la sottoscritta che hanno fatto come “baby boomer” una bella carriera, come si diceva una volta e in linea con le aspettative di quando abbiamo iniziato gli studi universitari e poi il lavoro.
Peccato che i “baby boomer” a 50 anni non possano più tirare i remi in barca come i loro padri o madri, ma abbiamo davanti non solo decenni di vita ma ancora diversi anni di lavoro. E anche l’energia per farlo,anche se magari in modi diversi.

Quindi prendi in mano il tuo presente, analizza il tuo punto di partenza, l’oggi, e definisci cosa e dove vuoi andare e, quindi, che strada prendere.
Anche a 50 anni superati, anche se i figli sono grandi, anche se sei una donna…
e la nostra cultura ti vedrebbe bene a casa senza “tanti grilli” per la testa.

Fin qui parole, filosofia, immaginazione.

La visione senza azione è sogno, l’azione senza visione è incubo.

– Japanese proverb

Quindi?

Quindi analizza quanto hai fatto, sai fare, e valorizzalo per proporlo al mercato, magari in modo nuovo, fuori dallo schema che hai seguito finora. Prendi delle cose appena iniziate e valuta se puoi insistere su questi fronti….

Fatti aiutare da una persona esterna esperta che ti faccia da "sparring partner", che ti dia un altro punto di vista, che ti stimoli con storie di altri che ha accompagnato…

Individua le strade possibili, analizzale, mettile in ordine: di priorità, realizzabilità, desiderabilità, …

E poi fai un piano.

E infine parti.

E - passo dopo passo - vedrai che ci arrivi. Assicurato!

Non lo dico io, vedrai che durante il percorso lo dirai tu a te stessa: "I can do it!"

Informazioni sull'autore
Cristina Gianotti
cristina.gianotti@goodgoing.it
Mi occupo da oltre dieci anni di Coaching - Career, Executive e Business Coaching – a supporto di: manager, professionisti, imprenditori interessati ad investire su stessi e sulla propria crescita professionale. Vengo da un background di consulenza direzionale, management e imprenditoria. Nel 2016 ho pubblicato il mio primo libro "E' facile cambiare lavoro se sai come fare" con bookabook.

comments powered by Disqus

Ricerca

Argomenti

Consigliati

Voglio crescere nella mia professione

Sei una persona preparata e dedita alla tua attività: come puoi fare carriera e migliorare la tua posizione lavorativa? Contattaci per una consulenza.


Sono in cerca di un orientamento

Per proporsi bene sul mercato del lavoro occorre partire da se stessi, capire attitudini e punti di forza. Il Career Coaching può aiutarti. Contattaci


Voglio sondare il mercato

A un certo punto si vuole cambiare: cambiare ruolo nella stessa azienda, cambiare azienda…il Coaching può darti la guida per scegliere il meglio.


Potrei fare il consulente?

Diventare consulente e mettersi in proprio, un ruolo cambiato negli ultimi decenni e che può offrire buone opportunità se hai la stoffa per coglierle.


Ho la stoffa dell'imprenditore?

Diventare imprenditore, dare vita a un nuovo progetto e creare posti di lavoro: se non sai come fare contattaci e scopri che imprenditore sei.

Ultime Pubblicazioni

Ce l’hai il tuo personal brand online? E riesci a fare carriera grazie a questo?

Oggigiorno il personal brand è un must, ma un conto è averlo, un conto è che funzioni per lo scopo che ci siamo proposti: cercare/cambiare lavoro.


Sapersi vendere consiste nel sapere cosa si ha da offrire e saperlo comunicare. Senza mentire però!

Il mercato del lavoro è un mercato come tanti altri, con i suoi pro e i suoi contro. Una certa etica però dovrebbe sempre prevalere, a partire da noi.


Estate tempo di libri…

Un libro è il compagno che non deve mancare nelle tue mancanze, per divertirti, riflettere, ispirarti...


Avere successo nel lavoro: una lunga strada per arrivarci e tanta energia per mantenerlo

Il lavoro è collegato spesso al successo nella vita. Ne può essere una determinante. Come raggiungere il successo e soprattutto come mantenerlo?


Il lavoro dei sogni? Istruzioni "alternative" per cercarlo e riconoscerlo!

Il lavoro dei sogni? Istruzioni "alternative" per cercarlo e riconoscerlo!

Questo sito utilizza cookies per una migliore esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più o vuoi cambiare le impostazioni del tuo browser, visita la nostra Privacy Policy
Accetto