Sviluppo Professionale: come ricostruire il proprio Network

Ci si può rendere conto dell’importanza del network soltanto ad un certo punto della propria vita. E questo momento può essere ORA!

In questo caso può essere necessaria un’opera di ricostruzione, cioè di individuazione delle persone che conosciamo. 

Di seguito vengono indicati alcuni metodi - esemplificativi - per rendere efficace ed efficiente la ricostruzione del Network. Considerare infatti un nome alla volta in maniera non strutturata può essere inefficiente sia nella fase di ricostruzione sia successivamente, ed eventualmente, nella fase di approccio.

I metodi che vengono suggeriti sono i seguenti:

  • Utilizzo della “mappa mentale”
  • Utilizzo della check-list
  • Utilizzo delle community fisiche e virtuali.

La mappa mentale

Mappa mentale per networking

Posso utilizzare lo strumento della “mappa mentale” in modo semplificato per individuare le persone che conosco. Il trucco è pensare a dove ho incontrato le persone, quando le ho incontrate, come mai le ho incontrate, ecc. trovare cioè un qualcosa che le accomuni. Ciò mi permette – in modo empirico – di individuare molte persone.

Magari mi viene in mente Silvia: se penso che ho incontrato Silvia a un corso di aggiornamento e mi faccio venire in mente altre persone di quello stesso corso o altre persone degli stessi corsi ho individuato non solo una persona del mio network, ma 10 o 20. Così se ripenso a un compagno di Università.

Le categorie, i gruppi, i “cluster” servono quindi a rendere maggiormente efficiente la ricostruzione del network.

C’è poi il caso di una persona che appartiene a più categorie. Non importa, quello che importa è l’individuazione del gruppo o della categoria ai nostri fini di ricostruzione efficiente del network!    

Il meccanismo qui indicato per la mappa mentale è quello da seguire anche per gli altri metodi indicati di seguito.

La check-list

Checklist

La lista di categorie di persone che si potrebbero conoscere in ambito professionale e in ambito personale dà un’idea da quali fonti o categorie si può attingere per definire un primo elenco di persone con cui si hanno contatti. Non si deve essere selettivi in questa prima fase.

Solo successivamente si potrà attribuire una priorità alle conoscenze in base all’obiettivo di utilizzo del network e definire come e in che maniera potrebbero essere utili.

Le community fisiche

Community Fisica per networking

  • Condominio
  • Chiesa
  • Scuola dei figli
  • Palestra, piscina, club, …
  • Associazione di categoria (es. Albo Ingegneri, ADACI, APCO, AIDP, AIF)
  • Scuola di aggiornamento professionale (es. CFMT)
  • Network di donne (es. PWA)
  • Alumni (es. BAA)
  • Sindacati (es. ManagerItalia, ALDAI, CISL)
  • Congressi (es. CIO Summit)
  • Fiere specialistiche (es. SMAU, Salone del Franchising)
  • ....

Le community virtuali

Community virtuali per networking
  • LinkedIn
  • Xing
  • BNI
  • PWA, EPWN
  • Facebook
  • Hubdot
  • ....
Informazioni sull'autore
Cristina Gianotti
cristina.gianotti@goodgoing.it
Mi occupo da oltre dieci anni di Coaching - Career, Executive e Business Coaching – a supporto di: manager, professionisti, imprenditori interessati ad investire su stessi e sulla propria crescita professionale. Vengo da un background di consulenza direzionale, management e imprenditoria. Nel 2016 ho pubblicato il mio primo libro "E' facile cambiare lavoro se sai come fare" con bookabook. Nel 2018 il mio secondo sul networking: "Connecting Dots: il networking, questo sconosciuto".

comments powered by Disqus

Ricerca

Argomenti

Consigliati

Voglio crescere nella mia professione

Sei una persona preparata e dedita alla tua attività: come puoi fare carriera e migliorare la tua posizione lavorativa? Contattaci per una consulenza.


Sono in cerca di un orientamento

Per proporsi bene sul mercato del lavoro occorre partire da se stessi, capire attitudini e punti di forza. Il Career Coaching può aiutarti. Contattaci


Voglio sondare il mercato

A un certo punto si vuole cambiare: cambiare ruolo nella stessa azienda, cambiare azienda…il Coaching può darti la guida per scegliere il meglio.


Potrei fare il consulente?

Diventare consulente e mettersi in proprio, un ruolo cambiato negli ultimi decenni e che può offrire buone opportunità se hai la stoffa per coglierle.


Ho la stoffa dell'imprenditore?

Diventare imprenditore, dare vita a un nuovo progetto e creare posti di lavoro: se non sai come fare contattaci e scopri che imprenditore sei.

Ultime Pubblicazioni

Come può aiutarti tuo papà nella ricerca del lavoro?

Troppo facile pensare che papà ti cerca il lavoro perché conosce molte persone e ed è una persona che ha fatto carriera.


Come può aiutarti tua moglie o la tua partner nella ricerca del lavoro?

Tra le donne che supportano gli uomini che stanno attraversando un momento di difficoltà nel lavoro ci sono anche le mogli o le partner/compagne.


Come può aiutarti tua sorella nella ricerca del lavoro?

Tra le donne che supportano gli uomini che stanno attraversando un momento di difficoltà nel lavoro ci sono anche le sorelle.


A cosa serve l'esperto informatico in GoodGoing!

Per avere una reputazione sul web bisogna anche costruirla a partire dagli strumenti informatici che vanno usati professionalmente


A cosa serve l'esperto di Business Plan nel network GoodGoing!

L'esperto di Business Plan, quello che si intende di numeri e NON solo … a cosa servono?

Questo sito utilizza cookies per una migliore esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più o vuoi cambiare le impostazioni del tuo browser, visita la nostra Privacy Policy
Accetto