Dove vorresti lavorare? Cambiare lavoro non è un sogno

Il Blog che ti aiuta a cambiare lavoro

Dove vorresti lavorare?

Da un concorrente…

Nella società quotata leader di mercato…

Nella società vicino a casa che fa quelle “cose” tanto belle… 

Si può sognare di lavorare per una certa azienda, ad esempio Google.

Si può anche pensare di lavorarci.

Tra il dire e il fare non ci sono solo gli annunci o gli Head Hunter o la fortuna cieca.

Si può pensare seriamente a come andare a lavorare per una certa azienda.

Da una parte ci sono io, con le mie competenze di mercato, di processo, di ruolo e le mie caratteristiche personali, compreso i dati anagrafici e di residenza. C’è anche la mia urgenza di lavoro, c’è il tempo che mi dò, c’è cosa altro metto sul piatto (condizioni contrattuali diverse, stipendio minore, città diversa, una lingua parlata in più da studiare).

Dall’altra c’è l’azienda “target”, cioè quella in cui voglio andare a lavorare, es. Google. Devo studiare cosa fa l’azienda e quali sono le sue strategie e le sue logiche rispetto al personale. Cosa fa in Italia, com’è l’organizzazione italiana, chi sono le persone che vi lavorano, quali sono le strategie di espansione sul mercato italiano. Ovviamente se considero il mercato italiano. E poi come vengono fatte le selezioni, ecc..

Tutto questo è possibile. E’ un po’ oneroso in termini di tempo, focalizzazione e concentrazione ma, anche grazie a internet, si può fare. Oltre ad internet e ai giornali, anche persone che conosco - direttamente e indirettamente - possono essere fonti delle info sopra dette. Idem i convegni in cui magari qualche esponente di Google parla.

E poi? Poi non basta inviare il proprio cv, sia quello che sia, all’indirizzo sede di Google in Italia. Ci si devono fare due domande:

a)    ha senso la candidatura? Se l’età media è 32 ani e io ne ho 50, ha senso? Se sono tutti nativi digitali e io uso il PC come macchina da scrivere ha senso? Se mi occupo di legale ha senso? Se conosco solo il francese ha senso? Insomma un sano bagno di realtà.

b)    cosa ho da offrire che possa essere di interesse per Google? Perché dovrebbero considerarmi?  Se sono una persona adulta con esperienza, posso rispondermi da solo e soprattutto devo farlo! Se trovo qualcosa di “appealing” allora sì, posso procedere.

Se posso procedere: scrivo cosa posso offrire e cerco il contatto in tutti i modi, diretti e indiretti e poi scrivo fisicamente: via mail, via Linkedin, via Facebook, via Poste italiane!

Ci aggiungo poi il telefono per certificare e supportare la mia proposizione e arrivare al colloquio. Dopo di che mi preparerò ulteriormente per un colloquio e poi per il secondo e così via….

Faccio insomma un’azione di vendita vera e propria.

Così posso pensare di raggiungere l’obiettivo.

Non c’è altro modo, sinceramente, che questo lavoro un po’ costoso a cui nessuno crede. Nessuno ci crede perché tanto spesso si confonde la candidatura diretta con il mettere il cv sulla sezione “lavora con noi” dei siti delle aziende!

A meno di essere giovani neolaureati e la pagina "lavora con noi" offra stage e attenzione “palpabile” nei confronti delle nuove reclute, la sezione “lavora con noi” è da evitare.

Informazioni sull'autore
Cristina Gianotti
cristina.gianotti@goodgoing.it
Mi occupo da oltre dieci anni di Coaching - Career, Executive e Business Coaching – a supporto di: manager, professionisti, imprenditori interessati ad investire su stessi e sulla propria crescita professionale. Vengo da un background di consulenza direzionale, management e imprenditoria. Nel 2016 ho pubblicato il mio primo libro "E' facile cambiare lavoro se sai come fare" con bookabook. Nel 2018 il mio secondo sul networking: "Connecting Dots: il networking, questo sconosciuto".

comments powered by Disqus

Ricerca

Argomenti

Consigliati

Voglio crescere nella mia professione

Sei una persona preparata e dedita alla tua attività: come puoi fare carriera e migliorare la tua posizione lavorativa? Contattaci per una consulenza.


Sono in cerca di un orientamento

Per proporsi bene sul mercato del lavoro occorre partire da se stessi, capire attitudini e punti di forza. Il Career Coaching può aiutarti. Contattaci


Voglio sondare il mercato

A un certo punto si vuole cambiare: cambiare ruolo nella stessa azienda, cambiare azienda…il Coaching può darti la guida per scegliere il meglio.


Potrei fare il consulente?

Diventare consulente e mettersi in proprio, un ruolo cambiato negli ultimi decenni e che può offrire buone opportunità se hai la stoffa per coglierle.


Ho la stoffa dell'imprenditore?

Diventare imprenditore, dare vita a un nuovo progetto e creare posti di lavoro: se non sai come fare contattaci e scopri che imprenditore sei.

Ultime Pubblicazioni

Come può aiutarti tuo papà nella ricerca del lavoro?

Troppo facile pensare che papà ti cerca il lavoro perché conosce molte persone e ed è una persona che ha fatto carriera.


Come può aiutarti tua moglie o la tua partner nella ricerca del lavoro?

Tra le donne che supportano gli uomini che stanno attraversando un momento di difficoltà nel lavoro ci sono anche le mogli o le partner/compagne.


Come può aiutarti tua sorella nella ricerca del lavoro?

Tra le donne che supportano gli uomini che stanno attraversando un momento di difficoltà nel lavoro ci sono anche le sorelle.


A cosa serve l'esperto informatico in GoodGoing!

Per avere una reputazione sul web bisogna anche costruirla a partire dagli strumenti informatici che vanno usati professionalmente


A cosa serve l'esperto di Business Plan nel network GoodGoing!

L'esperto di Business Plan, quello che si intende di numeri e NON solo … a cosa servono?

Questo sito utilizza cookies per una migliore esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più o vuoi cambiare le impostazioni del tuo browser, visita la nostra Privacy Policy
Accetto